Ci sono giocatori che inevitabilmente passano alla storia di un club. E loro tre ne fanno parte. Il Futsal Cornedo intende infatti rivolgere un saluto e un grande in bocca al lupo per il proseguo del loro percorso sportivo a Ulisse Rubega, Marco Marzotto e Matteo Degeneri.

RUBEGA – Classe 1985, Ulisse ha unito il proprio nome a quello del Futsal Cornedo in due fasi della sua carriera sportiva. All’inizio, quando poco più che diciottenne faceva il suo debutto nel mondo del calcio a 5 con la maglia blu-amaranto, e poi quando ha contribuito al ritorno nei campionati nazionali e al consolidamento del club in cadetteria. Tante le emozioni condivise insieme: da quel gol col Cadoneghe in Serie A2 da “quasi bimbo” alla promozione in Serie B vincendo i playoff, fino ai playoff promozione giocati quest’anno. Ma soprattutto di Ulisse non possiamo non sottolineare la mostruosa professionalità: il primo ad arrivare e l’ultimo ad andar via. Sempre pronto a dare un aiuto e un consiglio. Uno che ha sempre capito il valore della maglia che ha indossato.

MARZOTTO – Classe 1995, è arrivato un anno e mezzo fa in casa Cornedo dopo un lungo corteggiamento reciproco per diverse stagioni. Ha contribuito nella prima stagione al raggiungimento di una salvezza molto sofferta, in un anno complicato per la squadra, reso ancor più difficile dalla Pandemia, che aveva impedito ai tifosi di entrare al Paladegasperi e sostenere la squadra. “Masi” ha dimostrato di essere un portiere di livello assoluto, e anche nella stagione da poco conclusa ci ha aiutato a conquistare traguardi insperati come i playoff.

DEGENERI – Classe 1996, è arrivato a Cornedo dopo essersi messo in mostra da giovanissimo nei campionati regionali, si guadagna da subito un ruolo importante nel gruppo blu-amaranto, contribuendo alla permanenza in Serie B della squadra. Giocatore sempre molto generoso e determinato, ha segnato gol molto belli ed importanti, diventando un giocatore tra i più apprezzati al Paladegasperi.

Ragazzi, per voi Cornedo sarà sempre casa vostra, e vi aspettiamo a braccia aperte quando vorrete tornare.

Nel frattempo, in bocca al lupo per tutto: blu-amaranto ieri, oggi e, speriamo…domani!

Ufficio Stampa Futsal Cornedo