Il portierone bluamaranto torna sul ko di San Martino di Lupari che ha interrotto la serie positiva, ma volta pagina e punta ad un finale di stagione in crescendo per chiudere al meglio il suo secondo anno cornedese

CORNEDO – Sarebbe da ipocriti dire che non c’è rammarico per la sconfitta di San Martino di Lupari. Non per il risultato in sé, perché si sa che contro la Luparense fatichiamo sempre, ma per come è maturato. Essere andati in vantaggio e non averla chiusa lo abbiamo pagato a caro prezzo con un finale davvero difficile da commentare. Per provarci abbiamo coinvolto Marzo Marzotto, il portiere bluamaranto.

“Sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata e difatti così è stato –spiega- anche se fino a tre minuti dalla fine la partita era praticamente chiusa. Poi c’è stato il blackout: ci siamo spenti e abbiamo gettato all’aria tre punti molto importanti per noi. A volte questo sport può essere veramente ingiusto, ma trarremo da questi episodi l’esperienza necessaria che ci aiuterà sicuramente a non creare più situazioni del genere. Ora bisogna guardare avanti senza voltarsi poiché sappiamo che dipende ancora tutto da noi”.

 Finora la squadra è andata ben al di là di ogni più rosea aspettativa: “Il bilancio della stagione è più che positivo se pensiamo che l’obbiettivo stagionale era una salvezza tranquilla. Penso che abbiamo superato le aspettative, anche se c’è un po’ di rammarico per aver lasciato per strada qualche punticino che ci avrebbe permesso senza alcun dubbio la promozione diretta”.

Con Masi parliamo della sua seconda stagione cornedese, la prima dall’inizio dell’anno: “La mia stagione a livello personale la valuto positiva dai, ovvio c’è sempre qualcosa da migliorare e su cui lavorare settimana in settimana con Michele Trafico. La nota dolente è che ho qualche acciacco che mi porto dietro da mesi ma che piano piano con il passare dei giorni sto sistemando. Spero di tornare presto al 100% e di poter aiutare al massimo la squadra per questo rush finale decisivo”.

Infine l’ultimo pensiero col portierone bluamaranto lo dedichiamo al rush finale della stagione: “Per me le aspettative per il finale di stagione sono veramente ottime e sono convinto che con la nostra coesione e la dedizione negli allenamenti ci toglieremo grandi soddisfazioni da qui a fine stagione. Sono troppo fiducioso sul valore e la qualità di questo fantastico gruppo. Dove siamo ce lo siamo meritati e vedrete che chiuderemo bene il cerchio a fine campionato”.

Ufficio Stampa ASD Futsal Cornedo