Il vice allenatore bluamaranto, al suo primo anno in questo ruolo, analizza con grande soddisfazione quanto fatto finora, ma carica la squadra a giocare un finale di stagione da incorniciare

CORNEDO – Tutto pronto per la ripresa del campionato, dopo due settimane di sosta per gli impegni delle varie Final Eight di Coppa Italia. Il Futsal Cornedo arriva al rush finale in piena zona playoff, con ancora la posizione in griglia da decidere. Del momento della squadra ne parliamo col vice allenatore, Luca Zattera.

“Il bilancio finora è molto positivo –spiega- il posto in classifica che ricopriamo ce lo siamo meritati, e ci giocheremo il campionato fino all’ultima giornata. Tutto questo grazie al lavoro svolto dal mister Ranieri e dai ragazzi che non si sono mai tirati indietro ed hanno lavorato con dedizione: credo che tutto l’ambiente debba essere semplicemente orgoglioso di loro”.

Primo step della corsa finale sarà la trasferta di domenica sul campo della Gifema Luparense, che all’andata aveva espugnato il Paladegasperi in una delle prestazioni più sottotono del campionato: “A San Martino credo ci aspetti un ulteriore esame da provare a superare, con serenità, tranquillità e determinazione. Abbiamo tutto da guadagnare da questo finale di stagione; non abbiamo nulla da perdere. A me ricorda molto la rinascita che abbiamo fatto tanti anni fa in Serie C2: la classifica era simile. Sognare non costa nulla, mai si può sapere. Domenica poi ci dovrà essere un sano spirito di rivalsa se pensiamo alla gara di andata, perché non va nascosto che avevano meritato la vittoria. Noi però dobbiamo andare là col nostro solito atteggiamento, non pensando a matematica, punti, ma solo giocare la nostra partita, dare il massimo e restare attenti. Dovremo essere gagliardi, fino alla fine”.

Per Zattera primo anno nello staff tecnico bluamaranto, da vice allenatore: “Lo valuto molto positivamente: quest’anno ho imparato tantissimo da un grande allenatore, perché va rimarcato che il lavoro che fa Pablo è maniacale. E’ un grande professionista e chi vuole imparare può farlo molto da lui: ho capito tanti aspetti che a volte si sottovaluta. Per lui solo elogi. Spero ovviamente poi di aver dato qualcosa ai ragazzi, col mio modo di essere, così come quando ero giocatore”.

La parte finale di stagione finalmente si potrà giocare coi palazzetti pieni: “Il fatto che il Paladegasperi potrà tornare pieno al 100% per noi è un fattore determinante: il futsal senza pubblico non è sport e il tifo è fondamentale. Spero fortemente che nelle ultime partite ci sia il maggior numero possibile di gente. Abbiamo bisogno di gente per affrontare al meglio il finale di stagione e gli eventuali playoff”.

FutsalCornedo #SettoreGiovanile #bluamaranto #LucaZattera #IntervistaDellaSettimana #WeAreCornedo