Thomas Grigolato torna dall’esperienza in Spagna: “Rieccomi a casa”

Il difensore/laterale classe 1997 di nuovo in blu-amaranto dopo i due anni vissuti nel Club Deportivo Santa Ana che lo hanno fatto crescere come calcatore e come uomo: “Ho voluto fortemente questo ritorno: pronto a sudare per la mia famiglia sportiva…”

Cornedo Vicentino (VI) – Thomas Grigolato torna in blu-amaranto! Nato e cresciuto calcettisticamente a Cornedo, dove ha svolto tutta la trafila delle squadre giovanili dai Primi Calci alla Serie B Nazionale, il difensore/laterale classe 1997 è reduce da un biennio giocato in Spagna al Club Deportivo Santa Ana, dove ha potuto accumulare un’importante dose di esperienza dal punto di vista tecnico/tattico e umano. Elemento di grande personalità e carattere, sarà un punto di riferimento per il gruppo in campo e nello spogliatoio.

“Sono felice per il mio ritorno in maglia blu-amaranto – il primo commento di Thomas – e di poter giocare ancora per la società nella quale sono cresciuto e dove ho svolto tutta la trafila del settore giovanile fino alla prima squadra. Qui ho potuto competere nei campionati nazionali e mi sono tolto grandi soddisfazioni”.

Che ricordo ti porti dentro dell’esperienza spagnola?
“E’ stata un’esperienza molto importante per la mia crescita calcistica e umana. Ho trovato una società molto importante come il Santa Ana, con molte persone che mi hanno aiutato molto sotto tutti i punti di vista e nonostante il difficile inizio poi ho trovato una famiglia fuori e dentro al campo. Sono cresciuto molto in questi due anni e ho imparato molto dal futsal spagnolo visto è uno dei campionati top a livello mondiale. Voglio augurare il meglio a tutti loro, insieme abbiamo conquistato l’accesso al campionato di “tercera” nel quale sono sicuro che faranno molto bene. Siempre verde!”

Quali sono state le motivazioni che ti hanno portato a decidere per il ritorno?
“Non ho mai avuto dubbi sul ritorno a Cornedo, che è sempre stata la mia scelta senza voler ascoltare nessun’altra proposta italiana. Due anni fa avevo promesso che sarei tornato ed eccomi qui, a casa mia”.

Quali sono le prime impressioni sulla squadra che sta nascendo?
“Rispetto a due anni fa trovo molte persone nuove, un nuovo staff tecnico e dei nuovi compagni. Sia nelle conferme che nei nuovi arrivi la società desidera avere a disposizione una squadra giovane ma molto affamata”.

Quali dovranno essere le vostre ambizioni stagionali?
“Personalmente arrivo da un lungo infortunio che mi ha lasciato a lungo lontano dal campo ma adesso mi sento bene e ho molta voglia di iniziare. Credo che quest’anno ci toglieremo belle soddisfazioni e faremo divertire. Siamo una squadra molto giovane e affamata, sicuramente molte squadre si sono rinforzate più di noi ma nello sport conta più la squadra che il singolo e la nostra è una grande famiglia”.

Che invito ti senti di mandare al pubblico del tuo Paladegasperi?
“Difficilmente si trovano cornici di pubblico come a Cornedo. Sono sempre stati il nostro punto di forza e il nostro sesto uomo che non ci ha mai abbandonato nei momenti di difficoltà. Sono sicuro che insieme ci divertiremo e ci toglieremo grandi soddisfazioni. A presto”.

Ufficio Stampa ASD Futsal Cornedo
www.futsalcornedo.it
stampa@futsalcornedo.it