Under19, beffa atroce a 6″ dalla fine: un Cornedo da applausi si arrende solo ai supplementari

Il calcio a 5 è uno sport crudele, non perdona nulla. E “la dura legge del gol” di un Max Pezzali d’annata è ancora più dura se invece del rettangolo verde si parla di un 40×20 in parquet.

Lo hanno capito bene i nostri Under19 giovedì scorso, in una trasferta lunga e difficile in infrasettimanale nella quale nonostante tutto hanno saputo dare battaglia fino all’ultimo secondo di un match interminabile, combattutissimo e a tratti spigoloso: alla fine dei 40′ regolamentari e dei due supplementari il risultato di 5-4 qualifica gli altoatesini nonostante i blu-amaranto avrebbero indubbiamente meritato di più per quanto visto in campo e per la miriade di occasioni create, con più di qualche episodio che (per l’ennesima volta) lascia l’amaro in bocca per quello che avrebbe potuto essere e – invece – non è stato.

Blu-amaranto che iniziano la gara manovrando bene in fase offensiva ma venendo puniti in due contropiedi, con Giuliano Boscaro che prima del riposo accorcia sul 2-1 concretizzando una delle innumerevoli palle gol create. Nella ripresa allunga il Bubi sul 3-1, ma una reazione tutto orgoglio dei cornedesi permette a Gonella di accorciare sugli sviluppi di un calcio di punizione e a Ferrari di trovare il diagonale del 3-3. Con questo risultato si va ai supplementari nonostante le molte occasioni da rete da entrambi i lati.
In avvio di supplementari i blu-amaranto sbagliano due tiri liberi e vanno in inferiorità numerica per l’espulsione di Gonella (episodio finale di una condotta arbitrale discutibile), con i padroni di casa che nel frangente ne approfittano per fare il 4-3. Nel secondo supplementare Simone Boscaro fa 4-4 su rigore causato da una “parata” sulla linea di un giocatore di movimento meranese, ma a 6’’ dalla fine un tiro libero trasformato dai locali fissa il definitivo 5-4 altoatesino.

Da parte nostra a tutti questi ragazzi e a tutto lo staff va un grande ringraziamento per quanto dimostrato non solo giovedì ma in tutta questa stagione di crescita, con una squadra sotto età e senza fuori quota che ha dimostrato di saper giocare a futsal alla pari di tutte le concorrenti incontrate in stagione.

BRAVI RAGAZZI!

Luca Consolaro
Ufficio Comunicazione Futsal Cornedo
www.futsalcornedo.it
info@futsalcornedo.it